Numero 18

Non guardarmi
cerca altro caffè
e riempitene i lobi;
durerà fino alla prossima dose.

Non guardarmi
passami una mano
sulle gambe
e mostrami la mia carta.

Non guardarmi
profuma le parole
circonda gli sguardi
scava la polvere.

Non guardarmi
sono le gambe di un’altra
un sorriso pieno come il mio
quando mi ami su un cuscino
mi incornici le guance
e mi mordi per tenermi a terra.

Non guardarmi
quando mi aggrappo al cornicione
con le iridi verso il sole
il cuore lontano
ti urlo muta
mentre i tuoi occhi
sui suoi occhi
non li vedo più.

Annunci

Numero 17

E c’è il calore di cento palazzi
il sudore della pausa
ed il fumo del principio
Il vetro da cui cola il rosa
e le spine che ti bucano le narici

E c’è un uomo con il suo colore
lo stesso colore aggrappato a un muro
che vuole dimenticare ma non si screpola
che ogni mattina risorge
e dà vita alla sua esistenza
e a quella di chi popola.

Number 4

I moved my limbs,
my thoughts,
my routine.

I’ve seen you laughing while crying,
exhaling while falling silent,
jumping while standing still.

And when my breath was running out
I put myself on the cross,
preaching my last keys.

And I had the universe when
its shape came into life
on my lips.